AGOTRANCE

Assimila il ritmo da quando nasce. Nei primi anni di vita, trascorsi in Basilicata nell’ambiente agro pastorale, acquisisce i moduli sonori e musicali delle zampogne suonate dai suoi nonni e zii. A 14 anni, nel 1975, incontra Antonio Infantino ed entra a far parte del primo nucleo del “Gruppo di Tricarico” grazie alle sue qualità istintive capaci di dare pulsazione e costanza al ritmo della grancassa, del cupa cupa e di ogni percussione a lui assegnata.

31-08-2019
"Cava del Sole" Matera

Agostino da quel momento in poi è sempre stato il cuore e la base della macchina sonora di Infantino, che resterà per sempre il suo compagno di viaggio, il suo più caro amico, maestro di musica, di pensiero e di vita. In oltre 40 anni di attività affianco ad Antonio Infantino ha partecipato ad oltre 500 concerti in Italia e all'estero, ha avuto il privilegio di frequentare il Folk Studio di Giancarlo Cesaroni a Roma (con Inti illimani, Quilapayun, Rosa Balistreri, Enzo`Del Re, Matteo Salvatore e Giovanna Marini) e di incrociare i grandi della musica italiana quali De Andre’, Mauro Pagani e gli Area. Nel 2016 ha partecipato al tour “Polvere” di Vinicio Caposela.L'approccio di Agostino verso la musica resta quello acquisito negli anni settanta suonando nei festival dell’Unità, durante le occupazioni universitarie, in manicomi, carceri e dovunque si produceva e diffondeva controcultura. Non c'è da meravigliarsi, dunque, se attualmente è impegnato con Multietnica nel progetto Open Sound che punta a valorizzare la musica come bene comune anche attraverso la sperimentazione di un format inedito che lo vedrà protagonista. “Non mi reputo un musicista e non so cosa in genere si intenda per musicista. Anche se da 44 anni faccio suoni e ritmi sia nelle masserie sia per strada sia sui grandi palchi di importanza internazionale. Attualmente faccio anche parte di un coro polifonico a 4 voci e di circa 30 elementi. Mi sento insomma apollineo e dionisiaco ma anche sacro e profano. Cerco sempre il balance tra l’istinto, la purezza, la razionalità e ciò insorge come selvaggio dentro di noi”.
(Agotrance)

Multietnica logo european Capital of Culture logo
Matera2019 logo
Leav logo MIH logo Krikka logo
Europavox logo Europavox logo
Regione Basilicata logo Comune di Matera logo
Fsc logo
Levis logo Red Bull logo
BCC Basilicata
REALIZZATO CON IL FONDO ETICO
di Banca Credito Cooperativo Basilicata